la citazione del momento

"I medici sono stati chiari. Un altro colpo così non lo reggi. Vuoi morire?"

Ada lo guarda. Dopo tanti anni Amedeo si sente osservato da lei con uno sguardo vero, intelligente. Lo sguardo che aveva tanti anni prima.

"Tu no?"

E per la prima volta dopo tanti anni lei gli si rivolge con una domanda decisa, vera, piena. Non le solite sciocchezze da sbronza, oppure ordini impartiti con ferocia, frasi senza senso biascicate.

"No. Oggi no."

"Perchè?"

"C'è il sole. Voglio veder nascere il figlio di Sonia. Voglio guardare la prossima Champions League. Voglio grattare la schiena a Ginevra. Voglio comprarmi un'altra bicicletta."
Alberto Schiavone - Ogni spazio felice - Guanda

giovedì 17 maggio 2012

Torta di mele e cioccolato

Avendo bandito le merendine confezionate dalla nostra colazione, cerco sempre di preparare qualcosa di buono per cominciare bene la giornata, che siano torte, muffin o ciambelle; quasi mai tengo tutto per noi, di solito ne distribuisco a qualche amico che passa di qua, al mio bravo fruttivendolo di fiducia e spesso alla mia sorellina Silvy, che non si può proprio definire un'amante della cucina.
Entrambe adoriamo le torte di mele, ma la classica torta con le fette di mela non era il massimo da inzuppare nel latte o nel tè...così qualche tempo fa mi sono inventata questa torta con le mele grattugiate e, dopo qualche esperimento per trovare le dosi perfette...eccola qua!
E ormai, a grande richiesta, è quella che faccio più spesso!

Ingredienti
230 gr di farina 00
70 gr di fecola di patate
200 gr di zucchero grezzo di canna
3 uova
125 ml di latte
100 ml di olio di semi
2 mele grandi
80 gr di cioccolato fondente
1 bustina di lievito per dolci
un pizzico di sale
In mancanza di fecola si può usare la farina, la fecola rende solo la torta più soffice.

Procedimento
Montare le uova con lo zucchero finchè non risulteranno spumose, quindi aggiungere il latte e l'olio. Setacciare la farina con la fecola, il lievito e il sale e aggiungere al composto. Grattugiare le mele e incorporarle immediatamente all'impasto; se le si grattugia in precedenza è necessario irrorarle con succo di limone affinché non anneriscano. Unire infine il cioccolato tritato grossolanamente e infornare a 180° in forno già caldo, nel mio forno ventilato basta una mezzora, consiglio come sempre la vecchia "prova stuzzicadenti" per verificare la cottura.


Purtroppo questo pezzo è tutto ciò che resta...

4 commenti:

  1. Hai capito la sister!!! E brava! :-)

    RispondiElimina
  2. Eh cara Gabry, le tue torte sono di altro (e alto) livello! Le mie sono da "quotidiana nutrizione"...

    RispondiElimina
  3. Ciao, ho scoperto il tuo blog solo da qualche giorno, quando cercavo un modo per fare un dolce senza uova e latte e la torta di mele è stata un successo. Solo un piccolo suggerimento, la farina 00 che usi per fare questa tortaal cioccolato potrebbe essere sostituita da qualsiasi altra, la 00 è il peggio che si possa trovare in commercio, fai una ricerca e ti renderai conto. Ciao TEOFRASTO.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e benvenuta! Sì di farine bianche in generale ne uso sempre meno, ormai la 00 non la uso praticamente più. Sai, questo blog l'ho aperto quando ho iniziato il mio percorso di "depurazione" e di nutrizione più consapevole e in effetti è passato un anno da questo post :)
      Grazie comunque per i tuoi consigli, mi fa sempre piacere confrontarmi con persone che sono sulla mia stessa "linea d'onda".
      p.s. ormai sono convertita alla farina integrale di farro: insuperabile!!

      Elimina

Grazie per essere passato a dire la tua :)