Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2013

Vuoto d'amore

Immagine
Non mi è mai stato granché simpatico Jacopo Fo, anche se ne condivido gran parte delle idee. Però queste parole, scritte da lui nel 2008, voglio riportarle perchè, in questi giorni in cui donne violentate, picchiate, sfregiate e uccise dai loro stessi compagni sono quotidianamente sulle pagine dei giornali (e il mio terrore è l'assuefazione e l'indifferenza a questo tipo di notizie come a tante altre che sembrano non riguardarci in prima persona ma che dovrebbero OGNI VOLTA scandalizzarci), in cui persino un ragazzino, che avrà sì e no acquisito una minima coscienza di sé, ha accoltellato una ragazzina di cui era geloso, in cui in Parlamento si indice un dibattito sulla convenzione di Istanbul, che riconosce la violenza contro le donne come una violazione dei diritti umani e quella che vedete sotto è la partecipazione dei nostri parlamentari, ora che una grande donna, artista, compagna se n'è andata, ecco, in questo momento le parole di Jacopo Fo mi paiono più che mai sign…

Addio e grazie Andrea Gallo

Immagine
Tanto è già stato detto su questa meravigliosa persona che era don Gallo, su questo "prete dissidente", su questo "angelo anarchico", su una pesona che con quello che è la Chiesa oggi (e che, in effetti, è sempre stata) non aveva da condividere praticamente niente, se non l'abito talare. Non aveva da condividerne sicuramente la corruzione, la ricchezza opulenta, l'ipocrisia.
Tanto è stato detto e io non credo di riuscire ad aggiungere di più o a farlo meglio, nè voglio cadere nella retorica.

Aggiungo solo che sono sinceramente rattristata per il fatto che abbiamo perso una persona così bella, così necessaria e soprattutto e purtroppo così unica.

E segnalo e consiglio la sua autobiografia, che lessi anni fa, da cui mi sarebbe piaciuto citare qualche pezzo, ma la cui copia non trovo più...

Vietato coltivare

...a meno che tu non sia la Monsanto, la DuPont o un gigante della loro portata. Questo è quello che succederebbe se passasse la nuova proposta di legge della Commissione europea, che renderebbe appunto illegale "coltivare, riprodurre o commerciare" semi di ortaggi che non siano stati "analizzati, approvati e accettati" da questo nuovo organo burocratico (ne mancavano...) chiamato Agenzia delle Varietà Vegetali europee.
Della questione avevo già parlato qui, quella era una sentenza, questo un qualcosa che potrebbe diventare legge.
Certo la legge verrebbe applicata solo a chi commercia, a casa propria e per consumo personale si può coltivare (quasi) tutto ciò che si vuole ma la questione, per il consumatore, cambia ben poco: ancora meno cambia per chi invece di coltivazione ci campa. Soprattutto perchè questa operazione di analisi e approvazione dei semi comporta un iter burocratico non da poco, e relative tasse da pagare.
Se questa legge passasse sarebbe il disastr…

Torta vegana 3 - Plumcake di farro, fragole e cioccolato

Immagine
La colazione degli ultimi giorni, dopo i bagordi madrileni, consiste in sane tazze di te verde o bianco e pane integrale con poca marmellata, o in ciotole di frutta fresca a pezzi, cereali, frutta secca, semi vari e yogurt, o frullati di frutta addizionati con il saporitissimo zenzero...tutte cose buonissime, ma a un certo punto mi è venuta voglia di infornare qualcosa...e allora mi sono detta: perchè non usare la frutta più buona di questa stagione e sperimentare una nuova torta "senza"?!
Beh, questo esperimento credo che, per ora, sia il mio preferito!
C'era un profumo di fragole in tutta la casa!!!
Questa volta, per cambiare un po', niente torta ma plumcake; temevo non lievitasse o cuocesse bene nello stampo più alto e stretto, invece è venuto perfetto!

e poi ha questo colore un po' rosino che lo rende molto particolare!

Gli ingredienti sono più o meno gli stessi delle altre torte, solo con meno zucchero, vista l'estrema dolcezza delle fragole, e meno olio…

Mamme

Ninna nanna per mia madre

Dormi, dormi, cara mamma,
dormono i tuoi nipoti dolci,
dormono, lavati, i piatti,
dorme fresco anche il bucato,
dormono le scale stanche
del mio nido di pietra,
dorme silenzioso il grillo
nel campanello della porta,
dorme la tua vecchia casa,
dorme, sotto terra, la vigna.
Dormi! E nel sogno, vicino al mare,
sentiti una ragazza,
e accanto ad una corda,
sentiti una bambina.
Rivediti ancor prima:
quando eri senza ricordi
una piccola piccina.
Dormi, madre mia incanutita,
dormi, madre mia amata!

Grigore Vieru (Moldavia, 1935-2009)


senza titolo

Mamma guarda, una stella,
non sembra un fiore lassù?
Pur ce n'è una più bella,
mamma cara sei tu.
Guarda che cielo turchino,
è così grande ma c'è,
più grande nel cuoricino,
l'amor che sento per te.

stralcio dei miei ricordi della scuola materna....

Buona festa e buona vita alla mia e a tutte le mamme!

Il giardino verticale di Madrid e altre storie

Immagine
Mamma mia da quanto tempo non scrivevo due righe! Eccomi qua, ci sono, ero solo in giro: l'ultima settimana di lavoro è stata particolarmente fitta e, finito l'ennesimo contratto a termine in libreria che non si può rinnovare immediatamente se no bisognerebbe assumermi a tempo indeterminato ma questa è ormai una parolaccia che ai piani alti non vogliono sentire (aspettate, riprendo fiato), mi sono concessa una breve vacanzina madrilena, prima di cominciare, per fortuna, un nuovo lavoro, sempre per fortuna legato comunque ai libri, meno remunerativo (c'è mica ancora qualcuno che pensa che a lavorare con i libri si guadagni bene?!), meno a contatto con le persone ma non meno stimolante ed entusiasmante.
Dicevamo, la vacanzina madrilena...Non essendo un blog di viaggi non sto a raccontarvi quante cose belle ho visto, quanto mi abbia emozionato contemplare dal vivo la Guernica, quanto mi sia piaciuto alloggiare in uno dei quartieri più popolari e veraci della città, quanto mi …