Post

Visualizzazione dei post da 2015

Che ogni mattino sia un capodanno

Immagine
Ogni mattino, quando mi risveglio ancora sotto la cappa del cielo, sento che per me è capodanno. Perciò odio questi capodanni a scadenza fissa che fanno della vita e dello spirito umano un’azienda commerciale col suo bravo consuntivo, e il suo bilancio e il preventivo per la nuova gestione. Essi fanno perdere il senso della continuità della vita e dello spirito. Si finisce per credere sul serio che tra anno e anno ci sia una soluzione di continuità e che incominci una novella istoria, e si fanno propositi e ci si pente degli spropositi, ecc. ecc. È un torto in genere delle date. [...] Perciò odio il capodanno. Voglio che ogni mattino sia per me un capodanno. Ogni giorno voglio fare i conti con me stesso, e rinnovarmi ogni giorno. Nessun giorno preventivato per il riposo. Le soste me le scelgo da me, quando mi sento ubriaco di vita intensa e voglio fare un tuffo nell’animalità per ritrarne nuovo vigore. Antonio Gramsci, 1 gennaio 1916, Avanti!, edizione torinese
Così parlò il…

Un abete speciale

Quest'anno mi voglio fare
un albero di Natale
di tipo speciale,
ma bello veramente.
Non lo farò in tinello,
lo farò nella mente,
con centomila rami
e un miliardo di lampadine,
e tutti i doni
che non stanno nelle vetrine.
Un raggio di sole
per il passero che trema,
un ciuffo di viole
per il prato gelato,
un aumento di pensione
per il vecchio pensionato.
E poi giochi,
giocattoli, balocchi
quanti ne puoi contare
a spalancare gli occhi:
un milione, cento milioni
di bellissimi doni
per quei bambini
che non ebbero mai
un regalo di Natale,
e per loro ogni giorno
all'altro è uguale,
e non è mai festa.
Perché se un bimbo
resta senza niente,
anche uno solo, piccolo,
che piangere non si sente,
Natale è tutto sbagliato.


Gianni Rodari


Buon Natale a voi e a quelli che amate, miei cari blogamici :-)

Di alberi di Natale e calendari dell'Avvento

Immagine
...ovviamente homemade! Abbiamo fatto così in fretta a fare il nostro albero di Natale quest'anno che quasi ero delusa per aver già finito. In compenso ero decisamente soddisfatta! Negli ultimi anni addobbavamo la nostra pianta grassa che, crescendo sempre più e forte ormai di un vero e proprio tronco, avevamo battezzato, appunto, "l'albero"; ma la sala della casa sul canale non è molto luminosa e non volevamo che l'albero soffrisse per far gioire noi, così abbiamo cercato un'idea alternativa. E l'abbiamo trovata a casa di amici: appena ho visto il loro alberello ho detto "Ok, la materia prima non ci manca, domani lo facciamo così!"
in versione "nuda" Il mio (cortissimo!) lato consumistico voleva comprare una punta, che so una stella, da posizionare in cima, ma Fra dice che quella scatolina fa perfettamente da punta...e non ci ha messo molto a convincermi a rinunciare ad infilarmi in uno degli affollatissimi negozi di cineserie a comp…

La lotta No Tav non fu terrorismo: l'ha detto la Cassazione

Immagine
Semmai ci fossero ancora dubbi o ce ne fossero mai stati, ci ha pensato la Cassazione a scioglierli: l'incendio di un compressore non c'entra nulla con il concetto di terrorismo. In sostanza, è quanto ha risposto al ricorso presentato dagli avvocati Rinaudo e Padalino nei confronti di alcuni attivisti No Tav che, come altri di cui avevamo già scritto, avevano compiuto azioni di sabotaggio contro la costruzione della linea alta velocità Torino-Lione.
E va beh che in questo Paese la giustizia spesso va un po' dove le conviene pare, ma evidentemente quando è troppo è troppo, e qui si stava davvero rasentando il ridicolo, oltre che attuando una vera e propria persecuzione. Persecuzione fatta di continui screditamenti, di tentativi di far passare per violenti, facinorosi e sì, terroristi, uomini e donne che stanno semplicemente ed encomiabilmente difendendo la loro terra, anzi la nostra terra, dai tentacoli viscidi di politici e imprenditori che, continuo ad augurarmi con tutt…

Di malumori e torte di frutta

Immagine
Accidenti da quanto tempo non scrivo! E va beh, chevelodicoaffare... Il Natale in libreria è iniziato da almeno due settimane, nel frattempo sto cercando di star dietro a un altro progetto di cui non è ancora il caso di parlare, e, se devo dirla tutta, ultimamente ci si mette anche l'umore. Sarà il freddo, sarà lo stress, sarà la stanchezza, saranno gli ultimi angoscianti fatti di cronaca e tutto ciò che implicano, sta di fatto che il sole gira poco e male ultimamente da queste parti. Anche se poi mi viene da pensare che il tempo trascorso di malumore sia tempo sprecato e questo di solito mi porta a due tipi di reazione opposti 1) Aumento del malumore dovuto alla frustrazione per la consapevolezza di stare sprecando il mio tempo 2) Ricerca della (di solito inesistente) causa concreta del malumore, conseguente pronuncia della catartica frase "Ma chi me lo fa fare?" e sorriso, all'inizio un po' forzato poi sempre più spontaneo, alla vita. Perchè poi quanto è vero…

Come ti neutralizzo il raffreddore

Immagine
Mercoledì sera, nel centro sociale in cui siamo andati a fare la spesa, abbiamo incontrato un paio di amici, coi quali siamo rimasti seduti in cortile a bere birra, smangiucchiare, fumare tabacco e chiacchierare. Ora è vero che questo novembre è a dir poco anomalo e che le temperature sono (inquietantemente) alte, ma ciò non toglie che fare serata stando ferma all'aperto possa farti andare a letto con quel sospetto pizzicore alla gola e farti svegliare il giorno dopo con un più deciso mal di gola e il naso totalmente chiuso. Va beh, tanto era giorno libero...aaaargh!!!!!!!! Non ho mai dimenticato una frase che ho letto su un vecchio libro di rimedi naturali, che dice più o meno così: "Il raffreddore passa in una settimana se prendi medicine e in sette giorni se non ne prendi". In effetti, una volta che il raffreddore te lo sei preso, te lo tieni e quel che puoi fare è alleviare i sintomi e aiutare il tuo corpo a contrastarlo. Io in questi casi, oltre a starmene al caldo…

La TAV sul banco degli imputati

Immagine
Su facebook, dopo l'acusa di istigazione al sabotaggio mossa a Erri De Luca, è nato un gruppo di sostegno e informazione che si chiama #iostoconerri, e che io seguo. Proprio tramite la bacheca del gruppo sono venuta a conoscenza di questa simpatica notizia: a finire sul banco degli imputati, dopo l'assoluzione dello scrittore, è il progetto stesso della linea ferroviaria Torino-Lione, insieme ad altre grandi opere di dubbia reale utilità (ove per utilità si intenda il bene comune di popoli e territori e non quello dei costruttori). Il tribunale che giudicherà l'opera è il Tribunale Permanente dei Popoli, un organo fondato nel 1979 a Bologna dalla Fondazione Basso e deputato ad assicurarsi che l'economia mondiale non finisca per ledere i diritti dei popoli. Più in generale interviene, su richiesta, dove si senta l'assenza del diritto internazionale nella tutela dei popoli. Il TPP non ha ovviamente reale potere giuridico, le sue sentenze non mandano in galera nessun…

Il mio Indipendence day

Immagine
Un po' di mesi fa, tramite non ricordo più quale blog, mi ero imbattuta in questo post di Francesca. Indire una giornata "alimentarmente indipendente". Indipendente da che? Da chi? Ma dall'industria alimentare, ovvio! Quella volta ero ormai in ritardo per partecipare, ma mi sono segnata l'appuntamento successivo, ed eccomi qua! È stato divertente impegnarsi a stilare un intero menu (colazione, pranzo e cena) stando attenta all'origine delle materie prime (che non fossero preconfezionate o comunque acquistate tramite la grande distribuzione) e al fatto che tutto fosse preparato in casa: è stato divertente, e un po' strano, perchè estremamente facile! Nel senso che ormai davvero al supermercato ci compro quasi solo la carta igienica, quindi ho semplicemente scelto cosa cucinare e mangiare domenica 25 ottobre :)
E, scusate se mi dilungo un po', ma mi sento molto grata a Francesca per l'iniziativa. Da anni ormai (e lo so che chi mi segue da un po'…

Assolta la parola contraria di Erri De Luca

Immagine
Questa è decisamente la buona notizia che ci voleva oggi, e ringrazio il Cavaliere oscuro del web per averla pubblicata fresca fresca, lui che è sempre "sul pezzo" e, mi viene da dire, è una gran bella testa, anche se lo conosco soltanto tramite il suo blog. Insomma, Erri De Luca è stato assolto! E ci mancherebbe pure, direte voi! Beh, lo direi anch'io, se non fosse per il fatto che è stata così assurda e fuori da ogni logica di buonsenso l'accusa mossagli, che a quel punto proprio non avevo criteri in basi ai quali aspettarmi qualcosa. Più di una volta ho pensato di fare un post su questa faccenda, su questa accusa di "istigazione al sabotaggio", tanto più che sapete quanto io abbia a cuore la questione No tav, ma non ci sono mai riuscita. Perchè la faccenda era troppo assurda? Perchè io ero troppo allibita e arrabbiata? Non so. Sta di fatto che l'ho seguito e sostenuto solo silenziosamente, iscrivendomi a gruppi, firmando petizioni, condividendo post.…

I fiori di Lodoli e le persone belle

Immagine
Vi ricordate della mia amica Anna, quella che mi ha insegnato a fare i saponi? Frequentandoci, è successo che lei ha conosciuto i miei amici e io i suoi, e questo è già bello di per sè: è bello quando le cerchie si allargano, quando si creano interconnessioni tra le persone, quando nascono amicizie che poi crescono al di là di chi ha fatto sì che nascessero.
Una di queste persone che ho conosciuto tramite lei è Enrica: avete presente quelle persone con cui vi trovate a bere qualcosa perchè, appunto, amici di amici, ma con cui vi sentite subito a vostro agio? Quelle situazioni in cui poi, a fine serata, non si capisce più chi sia amico di chi.
Beh, la sensazione deve essere stata reciproca perchè, nonostante ci fossimo incontrati solo un paio di volte, una sera Enrica e Domenico hanno organizzato una cena a casa loro e hanno invitato anche noi. Hanno una casa bella e, soprattutto, hanno una casa piena di libri, che per me funzionano come calamite. E così, sbirciando sugli scaffali, mi…

Leggi in bus e viaggi gratis

Immagine
Gli spunti per scrivere in questi giorni non mi mancano. Vogliamo parlare della giustissima reazione dei dipendenti di Air France all'annuncio dei tagli di quasi 3000 dipendenti? Vogliamo parlare dello scandalo Volkswagen, il cui amministratore delegato è stato, come da protocollo, mandato a casa, ma con una buonuscita di 30 milioni di euro più altri 30 di pensione assicurata, mentre chissà chi sarà mai a tirare fuori i soldi per i rimborsi? Vogliamo parlare della famiglia Berlusconi che si è comprata ormai metà dell'intero mercato editoriale italiano? No, scusate, non è per girare la faccia dall'altra parte, è che proprio non ho voglia di intossicarmi stamattina, e quindi condivido questa notizia che mi ha fatto sorridere: circa un anno fa, il rumeno Victor Miron, lettore appassionato, ha lanciato una buffa iniziativa: chiunque porti con sé un libro salendo in autobus e si metta a leggerlo piuttosto che far scorrere il ditino sullo smartphone, ha diritto a fare la corsa …

Love&live (& green) in Berlin

Immagine
Bella bella bella Berlino! La ricordavo bella e l'ho ritrovata ancora più interessante. E ho potuto farlo perchè stavolta avevamo dei Ciceroni doc, due persone che vivono a Berlino da trent'anni. Dirk e Joanna sono una coppia fantastica, che era stata nostra ospite un paio di anni fa e con la quale è rimasto un legame, una voglia di continuare a condividere del tempo, di approfondire la reciproca conoscenza. Dirk ci disse "Venite a Berlino, Joanna vi farà vedere le cose belle e io le cose brutte!". Perchè le "cose brutte" la guida non te le indica mai, invece con lui abbiamo fatto un giro in macchina per la città davvero interessante! Ma, come sapete, non è da me fare reportage di viaggio fini a se stessi...quindi non starò qui a raccontarvi di quanto fosse carino il terrazzino della stanza dove eravamo ospitati,
di quanta birra abbiamo bevuto,
di quanto mi piaccia il quartiere di Kreuzberg, col suo canale, il mercato turco e i negozietti second hand, benc…

Che cos'è l'amor

Moses aveva capito che le donne sono in grado di assumere molte forme, che nel tumulto dell'amore hanno il potere di prendere l'aspetto di ogni mostruosità o bellezza della terra o del mare - fuoco, caverne o la fragranza dell'aria quando si miete il fieno - e di lasciare che le più vivide immagini di essa si diffondano per la mente come luci sull'acqua. Né lo stupiva che questo dono della metamorfosi potesse essere usato per assecondare ogni meschino e sordido intento di apparire più forti. Moses aveva imparato che era saggio tenere a mente i travestimenti usati più di frequente dalle donne che amava, così che quando una creatura dal cuore d'oro all'improvviso, e per qualche ragione tutta sua, si tramutava in una zitella inacidita, lui era preparato e non correva il rischio di perdere la speranza che sosteneva la sua pazienza. Perchè, anche se le donne possono mutare a loro piacimento, aveva scoperto che non riescono a sostenere a lungo queste immedesimazioni …

Idee geniali: the drinkable book

Immagine
È solo un prototipo per ora, ma l'idea è, appunto, geniale. Si tratta di un libro che contiene consigli su come purificare l'acqua non potabile, ma fa di più: la purifica lui stesso! È infatti costituito da fogli speciali, contenenti nanoparticelle d'argento, che, usati come filtri, depurano l'acqua dai batteri che provocano malattie come dissenteria e colera. Ogni libro contiene 20 pagine e si stima che con un volume si arrivi a depurare circa 5.000 litri d'acqua. La tecnologia utilizzata in questi fogli è stata messa a punto dalla McGill University, in California, dove studiava una certa Theresa, che si è presa decisamente a cuore la faccenda. Theresa infatti è andata in Sud Africa a testare i filtri e ha iniziato una collaborazione con una noprofit, Waterforlife, che opera a sostegno di alcune comunità rurali in India e in Africa. Theresa e i suoi collaboratori sono tuttora, mi pare di aver capito, alla ricerca di fondi per poter produrre in larga scala questo …

E il mio maestro m'insegnò...

Immagine
Ci sono delle persone che si incontrano nel corso della vita e la cambiano, la segnano, a volte la rovinano altre la migliorano. Una di queste è stata la mia prof. di lettere delle medie. Lei mi ha insegnato a scrivere un tema, dissolvendo la mia ansia da prestazione (come comincio? come concludo?) con un tranquillizzante "quando non hai più niente da dire, metti il punto e consegna". Lo uso ancora come un mantra all'occorrenza. Lei mi ha raccontato l'Odissea come fossero puntate di Pollon e i Promessi Sposi che manco il trio Marchesini Lopez Solenghi mi hanno fatto divertire tanto. Lei mi ha spiegato cosa sia una gravidanza con una scientificità e al contempo una poesia e un'umanità (e un divertimento sì, anche quello) commoventi. Lei ha fatto trascorrere ore di lezione senza aprire un libro e lasciando parlare solo noi: le ore di lezione migliori. Lei mi disse che dovevo aver pazienza con mio padre, che se era così esigente e a volte duro con me er…

Mr Dandy alla finestra

Immagine
Vi ricordate della fanciulla che danzava sotto al tetto di fronte al terrazzo della mia vecchia casa? Beh, mia mamma ha sempre detto che io, all'occorrenza, stringerei amicizia anche coi muri...e così, col trasloco, mi sono trovata un nuovo "dirimpettaio". Ve lo presento! Si chiama Mister Dandy, come si può evincere dal titolo del post e dalla sua capigliatura. Ci diamo il buongiorno tutte le mattine dalla finestra della mia cucina, quando mi affaccio per vedere che tempo fa, come stanno le mie aromatiche (al momento un po' "esaurite", non se la sentivano di apparire in pubblico e io ho rispettato la loro privacy) e se il canale è ancora lì
Non ci scambiamo molte parole, è un tipo piuttosto riservato, però certe mattine mi pare che pianga e non sono ancora riuscita a capire il perchè. Forse è esaurito prchè si sveglia di soprassalto alle 6,30 grazie al camion che svuota le campane del vetro? Forse perchè si è accorto che il mondo sta andando a rotoli e ci …