Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2018

Buona primavera girasoli!

Immagine
Oggi, alle 17:15 e finalmente anche quest'anno, c'è stato l'equinozio di primavera, quel momento che aspetto con ansia tutti gli inverni. Certo ancor di più aspetto l'avvento dell'ora legale, ma ci siamo quasi anche per quella; diciamo che anche questo inverno, pure coi suoi colpi di coda, l'abbiamo sfangato e adesso è tutta discesa! Questa per me è una primavera particolare, è la prima primavera che passo in questa casa, cioè è la prima primavera che trascorro in un giardino da quando avevo cinque anni e ci trasferimmo in un appartamento senza giardino. E quindi innanzitutto è una primavera di sorprese! Ché io mica lo sapevo che un bel giorno avrei aperto la porta finestra e avrei trovato tappeti di violette! Va bene tarassaco, margherite e nontiscordardimè (o occhi della Madonna o, tecnicamente, veronica), quelli me li potevo aspettare, ma le violette?! Io ho sempre adorato le violette! E profumano anche eh! Di quel profumo che mi ricorda certe passeggiate co…

Rosamund Young dixit

Immagine
È nozione comune che animali come i gatti, i cani e i cavalli, che vivono di solito in piccoli gruppi e sono trattati ognuno con attenzione, possono mostrare segnali di noia o tristezza, struggersi, provare dispiacere e rivelare un certo malessere. Le galline, di solito, vengono allevate in gruppi talmente grandi che controllarle come individui è impossibile, e quindi si tende a pensare che, dato che non attirano l'attenzione di chi le accudisce, evidentemente non hanno nulla di cui lagnarsi. [...] Gli animali felici crescono più rapidamente, sono più sani, creano meno problemi e, sul lungo periodo, garantiscono maggior profitto quando si prendano in considerazione tutti gli altri fattori, quali la nostra salute e quella dell'ambiente.
La vita segreta delle mucche - Rosamund Young, trad. A. Di Gregorio - Garzanti
Non poteva non incuriosirmi un libro con questo titolo, scritto da una donna che in una fattoria ci è nata e invecchiata. Leggerlo è stato come guardare un cartone an…

Nueve mujeres en Madrid

Immagine
Era dall'inizio di gennaio che aspettavo il week-end appena passato. Lo aspettavo da quella sera in cui ci siamo riunite a casa di Eva e, dopo vari dibattiti, e proposte e bocciature, e qui fa troppo freddo e qua ci son già stata, e lì costa troppo e là non mi piace, abbiamo comprato nove biglietti di andata e ritorno per Madrid. A Madrid ci ero già stata, in realtà ci eravamo state quasi tutte, ma non con Natalia, madrilena trapiantata da quindici anni in Italia nonché appunto una delle persone che frequento abitualmente e felicemente. E poi un viaggio in Spagna per me non è mai superfluo, adoro l'aria che si respira, adoro la lingua così musicale, adoro la rilassatezza degli spagnoli, i loro tempi lenti, e il fatto che sia normale bere una birra alle 13 :D Se andassi via da Bologna, sceglierei senza dubbio una città spagnola! E comunque Madrid non l'avevo di certo vista tutta, e soprattutto non l'avevo vista con un'autoctona con cui condivido interessi, punti di…