Buona primavera girasoli!

Oggi, alle 17:15 e finalmente anche quest'anno, c'è stato l'equinozio di primavera, quel momento che aspetto con ansia tutti gli inverni. Certo ancor di più aspetto l'avvento dell'ora legale, ma ci siamo quasi anche per quella; diciamo che anche questo inverno, pure coi suoi colpi di coda, l'abbiamo sfangato e adesso è tutta discesa!
Questa per me è una primavera particolare, è la prima primavera che passo in questa casa, cioè è la prima primavera che trascorro in un giardino da quando avevo cinque anni e ci trasferimmo in un appartamento senza giardino. E quindi innanzitutto è una primavera di sorprese! Ché io mica lo sapevo che un bel giorno avrei aperto la porta finestra e avrei trovato tappeti di violette! Va bene tarassaco, margherite e nontiscordardimè (o occhi della Madonna o, tecnicamente, veronica), quelli me li potevo aspettare, ma le violette?! Io ho sempre adorato le violette! E profumano anche eh! Di quel profumo che mi ricorda certe passeggiate con i miei, in cui loro andavano per asparagi selvatici e noi bimbe per viole, ciclamini e quant'altro di colorato offrisse la natura, e ne facevamo mazzolini che quando arrivavamo a casa erano praticamente già mosci :D
E poi la sorpresa di quello che chi prima di noi aveva interrato e che la terra ha custodito per un anno intero: un tesoro nascosto di bulbi a non finire!



E ancora ce ne sono, che devono ancora rivelarsi! L'unico che non si vede è l'allium gigante che avevo interrato io...e va beh, aspettiamo fiduciosi!
Ma questa primavera non è speciale solo per tutte queste sorprese, ma anche perchè seguire le stagioni in un giardino è una di quelle esperienze per cui ringrazio l'universo tutte le mattine. 
In quasi tutte le case in cui ho vissuto ho avuto almeno la vista di qualche albero, e quei rami davanti alla finestra, le loro gemme o le foglie che cambiavano colore e si staccavano, mi raccontavano del passare del tempo, ma in un giardino questa percezione è amplificata. Vedi le rose che ringraziano per la potatura e sono già piene di gemmine, vedi la peonia che no dai non era morta con la nevicata di novembre, eccola lì che rinasce, vedi quella coi fiorellini strani che ancora non sappiamo come si chiama e che sta rispuntando fuori proprio lì dove stava a giugno scorso, vedi le amatissime (certo) lumache che tornano fuori a guardarsi intorno. Insomma, nell'orto vedrò di esser seria e precisa, ma nella parte di giardino mi sento proprio una bambina, felice ovviamente :)
Poi va beh, a onor del vero, il sole che bacia i fiori nelle foto è di una decina di giorni fa, oggi c'è un tempo così grigio che proprio primavera non sembra, che pure la merla (è una merla? birdwatchers in ascolto venitemi in soccorso e soprattutto non mi giudicate!) si guarda intorno contrariata.
 
Ma insomma, il peggio direi che è passato e soprattutto il meglio deve ancora venire! E io vi auguro di godervelo tutto questo meglio, vi auguro di scrollarvi di dosso tutto il pesante, tutto il grigio, tutti i ristagni, vi auguro che (quanto prima!!) il sole vi baci e vi dia quei brividi che solo il primo sole nuovo riesce a dare, quei brividi che vi fanno sentire nuovi pure voi :) Insomma, buona rinascita girasoli!

Commenti

  1. Intanto complimenti per la nuova sistemazione del blog, poi per questo bel giardino, che è più avanti del nostro come fioriture, anche se sei leggeremente più a sud, quindi ci può stare ... poi concordo con te, il meglio deve ancora venire. E allora buona rossa primavera a te! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È strano e bello sentirmi a sud a Bologna :)
      Sono contenta ti sia piaciuta la rinfrescata al blog, secondo me ci voleva!

      Elimina
  2. Bellissime sorprese..! Come ti capisco, scoprire e osservare ogni giorno l'evoluzione di un giardino è da pelle d'oca! Aspetto quindi di vedere il tuo orto!
    Evviva la primavera... dai forza gli ultimi sforzi per superare questi ultimi giorni di freddo.
    PS. ieri sera leggevo su Fb questo articolo e ti giuro che ti ho pensato :
    ( https://www.ilfattoquotidiano.it/2016/03/21/libri-liberi-a-bologna-la-prima-libreria-dove-i-testi-non-si-comprano-ma-sono-gratis-cosi-la-cultura-circola-fotogallery/2567527/ ) vai a vedere :):)
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La conosco, anche se non ci sono ancora mai andata! Grazie per avermi pensata :) è segno che non devo più rimandare!

      Elimina
  3. Cara Cristiana, eccomi nuovamente ora che sto migliorando, ti ascio un caro saluto.
    Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio provo sorridere:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tomaso, sono contenta che le cose vadano meglio, tieni duro! Ti abbraccio forte

      Elimina
  4. Nuovi vestitino promaverile splendido, giardino sontuoso, aspetto le peonie. Quello sembra un merlo maschio, canta è scuro ha il becco colorato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Solo la richiesta di iscrizione è un po' invadente....

      Elimina
    2. Grazie per il soccorso ornitologico cara :) Anche a me lascia perplessa quella tendina, ora ci studio meglio, ché voglio che qui si stia comodi!

      Elimina
  5. Mi aggrego ai complimenti per il look del blog, buon lavoro Cri!
    Che bello avere un giardino, siete davvero fortunati!
    Buone cose a voi, ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara! Sì mi rendo conto della fortuna e cerco di godermela e meritarmela :)

      Elimina
  6. È sempre uno spettacolo il risveglio della Natura. E risveglia anche noi, soprattutto noi che siamo nati in primavera.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto Alberto, tu mi capisci :)

      Elimina
  7. Anch'io voglio il giardino! Non si vede bene l'uccellotto, è nero (maschio) o marrone scuro (femmina)? Baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Senti tu dalla casa in Italia hai una vista che me la sogno, non ti lamentare! In effetti credo sia femmina, non è proprio nero nero. Poi ce n'è uno (ma chissà poi se è sempre lo stesso) piccino come un passero ma forse anche più piccolo e tutto colorato di giallo e di blu, è bellissimo! Ma non riesco mai a beccarlo :(

      Elimina
    2. Giallo e blu, sarà una cinciarella? Buona Pasqua, cara Cri!

      Elimina
    3. Pare di sì, me lo ha suggerito anhe qualcun'altro. Dai pian piano imparerò almeno i fondamentali :)

      Elimina
  8. Sono uno spettacolo quelle foto, da te è veramente arrivata la primavera!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ora finalmente forse si può dire di sì!

      Elimina
  9. Mi sono emozionata nel leggere il tuo inno alla primavera. Voglio essere quel girasole che se pur timido rinasce con forza e sa dove rivolgersi.
    Bellissime foto.
    Ciao Cri, buona Pasqua e un abbraccio affettuoso
    Nou

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello il tuo commento Nou, grazie! Buona Pasqua anche a te e a chi vuoi bene. Ti abbraccio anch'io.

      Elimina
  10. Da questa foto la primavera promette bene, anche se l'espressione del merlo non è così felice.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La primavera promette sempre benissimo! E a volte mantiene anche :)

      Elimina
  11. Che bella la nuova faccia del tuo blog!!!!! Primaverile!
    E che belle foto!
    E' proprio vero, seguire le stagioni che cambiano nel proprio giardino è una di quelle cose per cui ci si sente grati all'universo!
    Anche io amo le lumache, quelle antennine sono adorabili! E anche se ogni tanto in giardino e nell'orto mangiano qualche foglia, va bene così.....è giusto condividere :-)
    Buona Pasqua, Cri, che per me è rinascita, rinnovamento...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io condivido sempre volentieri, ma quando non danno nemmeno il tempo alla pianta di crescere ammetto che un po' mi fanno arrabbiare :D

      Elimina
  12. Finalmente anche da noi sono arrivate le prime fioriture... quest'anno in ritardo causa freddo. Per noi il giardino che si risveglia è come il ritorno di un vecchio amico, non mi stanco mai di osservare i piccoli cambiamenti quotidiani!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io in questo stato lo avevo visto solo l'anno scorso quando siamo venuti a vederlo la prima volta,e abbiamo deciso che sarebbe stato nostro prima ancora di vedere il resto della casa :D Ed è bello in questi giorni ritrovarlo e riconoscerlo :)

      Elimina
  13. appena entrata nel tuo giardino grazie agli auguri di Amanda. Quindi, innanzitutto auguri (sebbene in ritardo); poi continuerò a girellare nel tuo blog con calma...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora benvenuta da queste parti! E grazie per gli auguri :)

      Elimina
  14. Arrivo sull'onda dei mitici auguri di Amanda. buon compleanno cara, in ritardo ma di cuore!

    RispondiElimina
  15. Quelli in ritardo prolungano la festa :) Grazie Silvia cara!

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per essere passato a dire la tua :)

Post popolari in questo blog

Torta di mele senza latte e senza uova

Polpettine vegane di quinoa e zucchine

Non buttare le bucce d'arancia