la citazione del momento

"I medici sono stati chiari. Un altro colpo così non lo reggi. Vuoi morire?"

Ada lo guarda. Dopo tanti anni Amedeo si sente osservato da lei con uno sguardo vero, intelligente. Lo sguardo che aveva tanti anni prima.

"Tu no?"

E per la prima volta dopo tanti anni lei gli si rivolge con una domanda decisa, vera, piena. Non le solite sciocchezze da sbronza, oppure ordini impartiti con ferocia, frasi senza senso biascicate.

"No. Oggi no."

"Perchè?"

"C'è il sole. Voglio veder nascere il figlio di Sonia. Voglio guardare la prossima Champions League. Voglio grattare la schiena a Ginevra. Voglio comprarmi un'altra bicicletta."
Alberto Schiavone - Ogni spazio felice - Guanda

giovedì 5 marzo 2015

Quel che passa il mercato - Crocchette di zucca

Martedì scorso il mercato era semi-deserto. Potevi comprare farine, pane e lievitati, formaggi e yogurt, vino, birra, miele, conserve, un po' di frutta ma di verdure neanche l'ombra! Non che non ci fosse il nostro contadino di fiducia, non ce n'era nemmeno uno! Lo so che ogni anno c'è questo periodo, che dura circa un mese, in cui i contadini hanno finito le verdure invernali e aspettano lo spuntare di nuove primizie, ma ogni volta resto spiazzata, mi chiedo dove devo andare a procacciarmi il cibo nell'attesa. Però devo anche ammettere che, nonostante questa situazione mi costringa a rivolgermi a quella che chiamo "la boutique della terra", ossia il Mercato della Terra che organizza Slow Food, mi dà anche una certa serenità, non so come dire, un senso di onestà e di veracità: gli ettari coltivati son questi, questo il raccolto, che a un certo punto finisce, non importa se tu ne avevi ancora voglia o bisogno, questo è quanto, finito, si aspetta il raccolto nuovo. Punto. Mi fa sentire più viva la continuità terra-nutrimento.
Insomma, le uniche verdure che sono riuscita a comprare sono state una zucca e del cicorino. Per fortuna la zucca si presta a essere cucinata in mille modi così, pensa e ripensa a cosa inventarsi per questa zucchetta violina, mi sono accorta che non è da me, che impolpetto tutto l'impolpettabile, non aver ancora provato a fare delle crocchette di zucca!
La ricetta è vergognosamente facile.
Tagliate la zucca a pezzi e fatela appassire in forno con un filo d'olio e dell'aglio schiacchiato che tirerete via, passate la zucca al passaverdura, aggiungete una manciata abbondante di semi di sesamo e farina quanto basta per ottenere un impasto che resterà comunque sempre morbido ma almeno...impolpettabile. Io ho usato un po' di farina di riso e un po' di farina di castagne, che con la zucca sta benissimo. Aggiungete sale e un po' di pepe e preparate tante polpettine che farete rotolare nel pan grattato. Ungete una teglia da forno e infornate finchè non saranno dorate.
Sono buonissime accompagnate da qualche salsina, io ne ho fatta una di yogurt a cui ho aggiunto un pochino d'acqua, un po' di gomasio e della menta sbriciolata.
E, vista l'ora, buon appetito!

13 commenti:

  1. Devono essere buonissime, io amo la zucchina! Uso farle più come focaccine di frittata^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Interessante! Bisognerebbe approfondire questo argomento delle focaccine ;)

      Elimina
  2. ma scusa, anche congelarla la verdura che hai comprato è peccato? e cavolfiori non ne trovi più? e verze?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Figurati io congelo di tutto, è che non ci penso mai in tempo a questa "carestia" di fine inverno. Al mercato di Slow food sì, trovo cavoli, verze, insalate ma sono più che altro aziende agricole, mentre quelli di Campi Aperti sono piccoli contadini e fanno presto, tra vendita e consumo personale, a finire quello che hanno coltivato.

      Elimina
  3. Le farò appena torno in Italia (se la mamma mi ha messo via la zucca congelata...)!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E certo che te l'avrà messa via, le mamme non dimenticano mai di far scorta dei cibi preferiti dai figli!

      Elimina
  4. Ciao Cri, mi rammenti che devo ricomprare il gomasio e anche il germe di grano! Grazie ;)-
    Io in queste ultime settimane non sto bene per niente, e questo mi ha fatto passare anche la voglia di cucinare, anzi di fare tutto eccetto lo sport...
    Ma lasciamo stare...
    Non pensi che sia buffo che questo periodo di ferma, in cui si concima magari, coincida col periodo di "magra" che precede la Pasqua?!
    A me poi la zucca piace tantissimo, soprattutto coi primi piatti, lasagne, pasta e ravioli ;)- queste polpettoni sono davvero interessanti, forse non ho mai mangiato la zucca come secondo..
    Riguardo Slow Food non so, qui organizzano i mercati contadini quelli della Coldiretti, anche li mi viene un certo "prurito"se penso ai danni che hanno apportato alla base della nostra società contadina.. però alla fine trovi quello che devi trovare, roba di stagione, prezzi giusti e qualità...

    RispondiElimina
  5. Sì in effetti è buffa e sicuramente non casuale questa faccenda della Pasqua, ma d'altronde parecchie delle regole dettate dalla religione sono poi semplicemente dettate dalle esigenze della natura.
    La zucca la mangi di primo, secondo, contorno e ti dirò anche dolce! Mia mamma fa una torta buonissima in cui poi, tra l'altro, il sapore della zucca sparisce totalmente.
    Anche qui c'è il mercato della Coldiretti, non mi è mai capitato di andarci ma appoggio la tua scelta!

    RispondiElimina
  6. Bell'idea le polpettine di zucca! Adoro la zucca e la tua ricettina sembra facile facile ^_^
    Appena ho una zucca ci provo! Proverei però con la farina di ceci al posto di quella di frumento....che ne pensi?
    ciao, buon fine settimana
    Serena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi che è perfetta, io quella di ceci la uso spesso per fare le polpette (vedi falafel..) ma stavolta ho usato castagne perchè ci sta davvero bene come gusto e riso che invece è quasi insapore :)

      Elimina
  7. Ahh che bella idea, adoro la zucca ma in polpette non la ho mai provata!! Poi l'idea di usare la farina di castagne, che di solito uso per fare i biscotti, mi piace. Proverò queste polpette/crocchette!!

    RispondiElimina
  8. Ahh che bella idea, adoro la zucca ma in polpette non la ho mai provata!! Poi l'idea di usare la farina di castagne, che di solito uso per fare i biscotti, mi piace. Proverò queste polpette/crocchette!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io adoro la farina di castagne! In questa ricetta non si sente molto, ma il risultato è davvero ottimo ;)

      Elimina

Grazie per essere passato a dire la tua :)