la citazione del momento

"I medici sono stati chiari. Un altro colpo così non lo reggi. Vuoi morire?"

Ada lo guarda. Dopo tanti anni Amedeo si sente osservato da lei con uno sguardo vero, intelligente. Lo sguardo che aveva tanti anni prima.

"Tu no?"

E per la prima volta dopo tanti anni lei gli si rivolge con una domanda decisa, vera, piena. Non le solite sciocchezze da sbronza, oppure ordini impartiti con ferocia, frasi senza senso biascicate.

"No. Oggi no."

"Perchè?"

"C'è il sole. Voglio veder nascere il figlio di Sonia. Voglio guardare la prossima Champions League. Voglio grattare la schiena a Ginevra. Voglio comprarmi un'altra bicicletta."
Alberto Schiavone - Ogni spazio felice - Guanda

lunedì 22 aprile 2013

22 aprile Giornata mondiale della Terra


"Il 22 aprile del 1970, 20 milioni di cittadini americani, rispondendo ad un appello del senatore democratico Gaylord Nelson, si mobilitarono in una storica manifestazione a difesa del nostro pianeta. Tutti, a prescindere dall’etnia, dal sesso, dal reddito, hanno diritto di vivere in un ambiente sano, equilibrato e sostenibile. La Giornata della Terra si basa saldamente su questo principio."
www.decrescita.com (vi consiglio di farci una cliccata per saperne un po' di più)
immagine tratta dal web
Almeno oggi portatevi da casa la sporta per la spesa.
Almeno oggi chiedetevi se davvero sia indispensabile prendere l'auto per fare quel che dovete fare.
Almeno oggi spegnete la sigaretta che avete fumato in strada e gettate la cicca in un cestino anzichè lasciarla per terra.
Almeno oggi provate a evitare di comprare alimenti confezionati in polistirolo e altre plastiche.
Almeno oggi evitate di usare piatti, bicchieri e posate usa e getta.
Almeno oggi parlate ai vostri bambini e ragazzi di quanto sia importante non inquinare e non sprecare.
Almeno oggi utilizzate solo l'energia indispensabile.
Almeno oggi evitate di riempire la vasca da bagno di acqua e di schiuma.
Almeno oggi staccate la spina di tv, alimentatori vari e caricabatterie se non li state utilizzando.
Almeno oggi, prima di buttare via, chiedetevi se non possiate invece riciclare o regalare.

E poi provate a farlo anche domani, e dopodomani, e il giorno dopo ancora....

8 commenti:

  1. Bravissima Cri!
    Buona idea fare un elenco di suggerimenti, chissà che davvero qualcuno li segua!
    Anch'io ho fatto un post sulla giornata della Terra, citando un bellissimo documentario su uno scimpanzè africano!
    Buon lunedì e un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh spero tanto che qualcuno li segua, magari solo qualcuno di tutti i punti ma magari tutti i giorni!
      Un abbraccio a te :)

      Elimina
  2. Concordo con Ilaria sull'ottima idea dell'elenco di suggerimenti. Non mi piacciono molto le ricorrenze in generale, ma il tuo post è utile e informativo (tornare alle origini dell'iniziativa le ridà forza e vigore e stimola la riflessione) ma anche costruttivo (cose da fare almeno oggi)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh Paola cara, ormai conosco la tua idiosincrasia per le ricorrenze! A me piacciono invece le feste, ma sono d'accordo con te quando le ricorrenze restano fini a se stesse: quando si pensa ai giovani che hanno dato la vita per liberarci dall'oppressione solo il 25 aprile, quando si pensa al dolore infinito e inconcepibile dell'olocausto solo il 27 gennaio, quando si pensa agli uomini, le donne e i bambini morti ammazzati a Portella della Ginestra solo il 1° maggio. E questo concetto era racchiuso nell'ultima frase del mio post.

      Elimina
  3. Speravo di poter fare qualcosa di speciale, ma senza farlo apposta oggi ho seguito tutte le indicazioni alla lettera!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande Pe! Il "senza farlo apposta" dice tanto e mi mette davvero gioia :)

      Elimina
  4. Ottimi suggerimenti, facili da seguire e attuabili senza troppo sforzi. Sono tutte cose che faccio anch'io, e sempre provando a non pensare "servirà a qualcosa?" Devono diventare gesti automatici, come lavarsi i denti prima di andare a letto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, se ti chiedi "servirà a qualcosa" rischi troppo di sentirti la famosa piccola goccia nell'oceano...Dici bene, devono diventare gesti abituali, vedi mai che poi non lo diventino anche per chi ti circonda, così almeno da goccia diventi un bicchiere e così via :)

      Elimina

Grazie per essere passato a dire la tua :)