la citazione del momento

"I medici sono stati chiari. Un altro colpo così non lo reggi. Vuoi morire?"

Ada lo guarda. Dopo tanti anni Amedeo si sente osservato da lei con uno sguardo vero, intelligente. Lo sguardo che aveva tanti anni prima.

"Tu no?"

E per la prima volta dopo tanti anni lei gli si rivolge con una domanda decisa, vera, piena. Non le solite sciocchezze da sbronza, oppure ordini impartiti con ferocia, frasi senza senso biascicate.

"No. Oggi no."

"Perchè?"

"C'è il sole. Voglio veder nascere il figlio di Sonia. Voglio guardare la prossima Champions League. Voglio grattare la schiena a Ginevra. Voglio comprarmi un'altra bicicletta."
Alberto Schiavone - Ogni spazio felice - Guanda

sabato 9 febbraio 2013

La salvia per i dolori mensili

Posso dire con immensa gioia che è ormai da più di un anno che non prendo medicine.
Devo dire anche che negli ultimi anni non mi sono ammalata quasi mai, mi chiedo se non sia anche perchè cerco di seguire un'alimentazione più sana, se non sia per caso vero quel che diceva Ippocrate: "sia il cibo la tua medicina".
Ad ogni modo, se mi sono beccata un raffreddore ho aspettato che facesse il suo corso piuttosto che ammazzare i sintomi ammazzando anche il mio sistema immunitario e la mia salute a lungo termine ingoiando inquietanti e inconoscibili pasticche che il vero bene lo fanno solo a chi le produce. Se ogni tanto mi viene mal di testa mi massaggio le tempie con qualche goccia di olio di lavanda, il cui profumo è in grado di rilassare i nervi e far sparire il dolore nel giro di qualche minuto.
Ci sono poi quei dolori di pancia e di schiena che si presentano puntualmente ogni mese, che se non hai impegni puoi cercare di rilassarti a letto o sul divano e aspettare che passino, ma che se devi andare al lavoro rendono tutto estremamente più difficile. Io attualmente mi trovo nel secondo tipo di situazione e, considerando che faccio un lavoro tutt'altro che sedentario e che per arrivarci, oltre a prendere mezzi, mi faccio anche una ventina di minuti a piedi, sarebbe il caso che i suddetti dolori non venissero con me.
Il rimedio l'ho trovato, e funziona! Ne avevo letto da qualche parte in rete e ne ho trovato conferma su diversi manuali che ho in casa.
Mi faccio un decotto di salvia.
La salvia, tra le altre proprietà, ha effetti rilassanti, per questo funziona bene come analgesico.
Lascio bollire una decina di foglie di salvia per circa un quarto d'ora (in questo periodo uso quelle secche) in mezzo litro d'acqua, a volte aggiungo anche qualche pezzetto di buccia d'arancia essiccata, filtro e bevo in quantità moderate lontano dai pasti  oppure, se vado al lavoro, riempio un thermos e sorseggio durante la giornata. Ovvio che l'effetto è meno immediato che se si ingoia una pasticca, ma funziona davvero, non ci si intossica e la giornata passa decisamente meglio!

18 commenti:

  1. Buono a sapersi!
    P.s. Ma la salvia è una pianta stagionale come il basilico e va piantata ogni anno oppure sono io che non riesco a farla sopravvivere? Ora ho sul davanzale una piantina praticamente secca e sto aspettando di vedere cosa succede in primavera, ma forse sbaglio... È che mi ricordo una stupenda pianta di salvia a casa di mia mamma che è cresciuta moltissimo ed è durata anni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi inserisco, che impicciona! La salvia resiste all'inverno, coprila un pò con un telo di plastica nei giorni più rigidi e non temere se sembra rinsecchita... vedrai che si riprende con i primi caldi!
      Scusa Cri per l'invasione di spazio!
      Ciao a entrambe!

      Elimina
    2. Grazie per la collaborazione Vale! E comunque sì è vero, è di quelle piante, tipo il timo, che sembrano totalmente morte ma poi in primavera rinascono dalle loro ceneri:) La mia, al suo secondo inverno, ora è composta di soli rami con qualche timida fogliolina, perciò a suo tempo ho seccato le foglie, che tra tisane e dentifricio ne uso tante.
      baci e buona domenica a voi!

      Elimina
  2. Cri, questa la conoscevo anch'io! Ma per un'altra virtù! Regolarizza il ciclo mestruale! Io soffro da sempre di cicli molto irregolari, i decotti di salvia mi hanno aiutato a regolarizzare il mio ciclo, che è rimasto lungo (40-45 gg) ma almeno non salto più mesi interi!
    La natura è davvero la nostra fonte inesauribile di soluzioni e di aiuti!
    Ti abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma dai! Non lo sapevo, sarà che sull'argomento, a dispetto del mio carattere e del resto di me, sono un orologio svizzero!

      Elimina
  3. Ottimo consiglio, grazie! Io mi aiuto spesso anche con la camomilla.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì la camomilla è sempre un toccasana, tanto poi è una questione di rilassare muscoli e nervi, e la camomilla, come la malva o la melissa, è notoriamente atta allo scopo.
      Grazie per il tuo commento Silvia, mi fa piacere sapere che non sono la sola ad affidarmi alle erbe :)

      Elimina
  4. Non sapevo assolutamente del decotto di salvia per questo uso!
    Anch'io sono una di quelle persone che prima di prendere la medicina dev'essere in fin di vita... Di solito aspetto che passi, male che vada uso quei sacchetti con semi di ciliegia riscaldati da mettere sulla pancia, ma se il tuo suggerimento è efficace lo provo sicuramente!
    Grazie Cri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io uso il cuscinetto che ho appena costruito grazie all'aiuto di un'amica che si diletta nel cucino (arte in cui sono una frana, mi illudo di saper attaccare un bottone ma poi si stacca dopo qualche settimana...), io, non avendo noccioli di ciliegia, l'ho imbottito con riso e sale grosso :)

      Elimina
    2. Ehm, volevo dire "cucito"...in questa domenica casalinga e rilassante che attendevo da tempo ho messo i neuroni in modalità "risparmio energetico"...
      Ciao Ilaria, un bacio

      Elimina
  5. Leggendo post e commenti ho imparato tantissimo sulle erbe, sperimenterò il decotto alla prima occasione

    RispondiElimina
  6. Ti applaudo, perché condivido l'odio nei confronti dei medicinali, della chimika. Ieri avevo un maldi schiena della malora, e la sera dovevo assolutamente andare ad assistere ad un concerto. In casa mi volevano far prendere delle pastiglie, ma non ho voluto. Mi sono riposato e preso dell'erba mate, e al concerto ci sono andato con le mie gambe. Alla fine stavo bene (il mal di schiena, mi ha confessato, l'aveva a fine concerto, il cantautore). Mi segno questa della salvia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che soddisfazione caro Alligatore! A me di essere circondata da persone che ingoiano pasticche come fossero mentine.
      Ma sto preparando un post sulle medicine che magari convincerà anche qualcun altro...

      Elimina
    2. Brava, quando si è convinti di alcune cose, e si può diffonderle ad altri, è bene farlo. Ti ho scritto una mail. Arrivata?

      Elimina
    3. Yes! Procedo con i miei doveri :)

      Elimina
  7. Pure a me piace stare lontano dalle medicine, e curarmi con le erbe.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene bene, mi sento un buona compagnia!

      Elimina

Grazie per essere passato a dire la tua :)