la citazione del momento

"I medici sono stati chiari. Un altro colpo così non lo reggi. Vuoi morire?"

Ada lo guarda. Dopo tanti anni Amedeo si sente osservato da lei con uno sguardo vero, intelligente. Lo sguardo che aveva tanti anni prima.

"Tu no?"

E per la prima volta dopo tanti anni lei gli si rivolge con una domanda decisa, vera, piena. Non le solite sciocchezze da sbronza, oppure ordini impartiti con ferocia, frasi senza senso biascicate.

"No. Oggi no."

"Perchè?"

"C'è il sole. Voglio veder nascere il figlio di Sonia. Voglio guardare la prossima Champions League. Voglio grattare la schiena a Ginevra. Voglio comprarmi un'altra bicicletta."
Alberto Schiavone - Ogni spazio felice - Guanda

venerdì 25 novembre 2016

Comfort food: zuppa di verza e fagioli

È ufficialmente Natale, ve lo volevo dire. Almeno è Natale in libreria, soprattutto di domenica. Io ho iniziato il mio bel full-time temporaneo e tempo per stare al pc ne ho sempre meno.
Però mi mancate! E però non ho sufficiente tempo ed energia per parlare, ad esempio, di un reportage di Michael Pollan sull'industria alimentare statunitense, uscito un paio di mesi fa su Internazionale ma che ho letto solo ora.
Credo che manterrò un silenzio stampa anche sul referendum: il mio voto l'ho deciso (per la cronaca, è NO), ma non è stato facile capirci qualcosa, personalmente non la ritengo nemmeno materia da referendum popolare, quindi insomma non me la sento di stare a motivare nè convincere nessuno; fate voi e che dio o chi per lui ce la mandi buona.
Di arrabbiarmi per le brutture del mondo non ho voglia (mi bastano le arrabbiature al lavoro) e anche di buone notizie, gironzolando poco sul web, sono un po' a corto, a parte quella che la Svezia sta valutando una riduzione dell'iva per chi si occupa di riparazioni di elettrodomestici o biciclette (riduzione che quindi si trasformerebbe in prezzi più bassi per chi decide di far riparare piuttosto che ricomprare), incentivando quindi il riuso, ma l'ho condivisa direttamente sulla pagina facebook di dovegira.
Che resta? Una zuppa buonissima che ho cucinato la settimana scorsa mettendo insieme un po' di avanzi, e che ho rifatto oggi partendo dagli ingredienti crudi e sostituendo i fagioli con i ceci.
Ingredienti non pesati e procedimento
L'altra volta avevo della zucca cucinata in forno a cubetti con aglio e rosmarino e dei fagioli semplicemente lessati. Ho affettato un paio di spicchi d'aglio e una cipolla  e li ho messi in padella con un po' di olio e un po' di acqua. Quando si sono ammorbiditi ho aggiunto la verza tagliata a striscioline, ho sfumato con un po' di vino rosso (un avanzo pure quello :D) e lasciato ammorbidire, ho aggiunto la zucca e i fagioli, un cucchiaino di dado e poca acqua e lasciato andare a fuoco basso per una decina di minuti, finché i vari ingredienti si sono ben legati tra loro. Oggi invece ho aggiunto alla verza la zucca tagliata a dadini, i ceci lessati (e dado e acqua) e ho ovviamente lasciato andare un po' di più, finché la zucca non è diventata morbida e ha colorato tutto di arancione (mi dispiace, oggi niente foto, anche se la zuppa era più bella!). In entrambi i casi, ho rotto a pezzi grossi del pane secco e l'ho distribuito nei piatti, ho versato sopra la zuppa, ho concluso con un giro di olio crudo e mi sono goduta Fra che diceva "questa è una delle poche cose belle dell'inverno!"


20 commenti:

  1. Siccome adoro la zucca, sicuramente questa zuppa veg sarà ottima.
    Ah, la vedo come te sul referendum.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Così ti depuri un po' dal junk food che adori quanto la zucca ;)

      Elimina
    2. Ahaha, vero vero, ma io già alterno spesso zozzerie e cose più salutari^^

      Moz-

      Elimina
    3. Zupperie & Zozzerie: ecco un bel ristorantino che potremmo mettere su Mozzino...

      Elimina
    4. Ahahah!!! Secondo me verrebbe un sacco di gente!

      Elimina
  2. ah le zuppe dell'autunno (qui a dire il vero per colori ci siamo, per temperature siamo in un bagno turco a dir poco allarmante) fanno tornare il cuore bambino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, mettono in pace col mondo!

      Elimina
  3. Verza e fagioli, un classico! Buonissima
    No anche io, dopo travagliati studi ho deciso che la riforma, a mio avviso, sarebbe un pasticcio. Ma che fatica che ci hanno fatto fare questa volta per capirci qualcosa, troppi quesiti tutti in uno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verza e fagioli, cicoria e fagioli, bietole e fagioli... Vanno bene tutte! Anche io penso che la riforma sarebbe un pasticcio, ma è stata dura capirci qualcosa e non ho mai la certezza di averlo fatto del tutto.

      Elimina
  4. Uno dei nostri piatti preferiti è la zuppa ...che è in calendario, proprio il giovedì :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avete un calendario dei pasti? Anche mia nonna ce l'aveva, così non doveva stare a pensare a cosa far da mangiare:(credo di aver avuto l'unica nonna al mondo che odiasse cucinare, che fortuna!) :D

      Elimina
    2. Mi aggrego qui, perché l'ideatrice del menù settimanale sono io ;) Non odio cucinare (non più), ma trovo facilmente qualcosa di più interessante da fare, e il giovedì è l'unico giorno in cui non vedo l'ora di mettermi ai fornelli, perché minestroni e zuppe sono uno dei pochi miei piatti preferiti (odiando cucinare mi accontento da sempre di quello che passa il convento) ;) La verza però ho cominciato a mangiarla solo qui in palude, anzi forse prima non la conoscevo nemmeno! E i fagioli, poi, una garanzia. Molto meglio del governo.
      Ciao Cri.

      Elimina
    3. Io sono esattamente il contrario: mi piace sperimentare e poi mi dimentico di segnarmi le ricette e quindi spesso capita che faccia una cosa una volta sola :) Il blog lo uso infatti come "quaderno delle ricette", non sai quanto mi torni utile!

      Elimina
  5. Vuoi dire che c'è una pagina fb del tuo blog e l'ho scoperto solo ora? Sono penosa :-/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah, penosa no, diciamo poco osservatrice (c'è il banner qui a sinistra), ma su questo hai la mia massima comprensione!

      Elimina
  6. Adoro la verza, e tutti i tipi di cavoli. Ma la verza di più. E anche i fagioli, ma soprattutto questi miei che sono una favola. La ricetta giusta per questo inverno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non conoscevo i fagioli di Pigna! E ora che mi hai fatto venir voglia (anche io adoro i fagioli) come la mettiamo? Qui forse potrei anche trovarli, ma in posti tipo eataly, che non vedrà mai i miei soldi!

      Elimina

Grazie per essere passato a dire la tua :)