la citazione del momento

"I medici sono stati chiari. Un altro colpo così non lo reggi. Vuoi morire?"

Ada lo guarda. Dopo tanti anni Amedeo si sente osservato da lei con uno sguardo vero, intelligente. Lo sguardo che aveva tanti anni prima.

"Tu no?"

E per la prima volta dopo tanti anni lei gli si rivolge con una domanda decisa, vera, piena. Non le solite sciocchezze da sbronza, oppure ordini impartiti con ferocia, frasi senza senso biascicate.

"No. Oggi no."

"Perchè?"

"C'è il sole. Voglio veder nascere il figlio di Sonia. Voglio guardare la prossima Champions League. Voglio grattare la schiena a Ginevra. Voglio comprarmi un'altra bicicletta."
Alberto Schiavone - Ogni spazio felice - Guanda

venerdì 27 maggio 2016

Andar per colli

È da un po' che non bazzico da queste parti, ma che volete, il sole mi chiama fuori e questo bagaglio del mio vecchio portatile non si presta molto, nè per peso nè per durata della carica, a fare gite al parco. Quindi mi tocca lasciarlo a casa! E poi in questi giorni, quando il lavoro permette, andiamo tanto a camminare, per arrivare un minimo allenati alla quattro giorni che ci aspetta sulla Via degli dei, ma anche perché camminare nella natura è bello, è rigenerante, è rasserenante. E il vivere in Italia ha tanti lati negativi, ma le Alpi e gli Appennini ripagano di quasi tutto, ché non è da tutti uscire di due passi fuori casa e ritrovarsi immersi nel verde. E viva anche quelle anime benedette del CAI, che permettono a noi "gente di città", comodona e ignorantissima, di esplorare posti meravigliosi senza dover essere esperta di orientamento o di sopravvivenza.
Ieri ero libera dal lavoro, e la mia sorellina doveva andare a fare un sopralluogo per definire bene il percorso dell'escursione che Feel it ha in programma per questa domenica.
Zaino in spalla, scarpe giuste e siamo partite di buon mattino alla volta di Monteveglio!


La nostra prima meta è lassù   

Col nostro bel trenino siamo arrivate a Bazzano, poi qualche fermata di autobus (si potrebbe fare anche a piedi ma la strada è asfaltata, stretta e alquanto trafficata) fino al paesino di Monteveglio. Già l'autista dell'autobus, vedendoci "attrezzate" e intuendo la nostra meta, si augura che abbiamo fatto un'abbondante colazione perchè pare ci sia da scarpinare; ma anche la gentilissima signora dell'ufficio turistico ai piedi del colle è generosa nel darci indicazioni, dritte e consigli. Non ci resta che salire! 
I calanchi che fanno spesso da panorama nelle camminate in queste zone

Siamo in piena terra dei Vini dei Colli Bolognesi
Biancospino? 
In un'oretta siamo arrivate a questa piccola abbazia, introdotta dal suo bel borghetto abitato
C'è anche chi arriva in mountain bike




Un caprone che mi guardava alquanto di traverso

E un gallo che se la cantava a squarciagola
Il chiostro dell'abbazia che abbiamo potuto vedere soltanto dall'esterno

Continuiamo a chiederci cosa fosse questo "coso" con una specie di porticina di legno all'ingresso del borghetto: qualcuno ci sa illuminare?
Dopo la breve visita all'abbazia, dal pavimento in cotto e l'abito leggero e minimale delle chiesine di campagna parte la vera e propria missione: testare lunghezza e difficoltà dei diversi sentieri che si possono intraprendere nei dintorni, considerando che domenica ci saranno anche dei bambini.
Qualche ipotesi 







































Ci siamo così incamminate per un sentiero, poi per un altro, provando la deviazione di qua e poi di là, incontrando persino un fraticello che, seduto su una panchina davanti a un bellissimo panorama, meditava, pregava, o forse semplicemente si godeva il panorama :)

Sarà che non hanno il supermercato sotto casa, ma qui se ne ricordano ancora di cosa sia l'acqua
 Quando non eravamo nel folto del bosco, ci ritrovavamo immerse in un tripudio di colori e di profumi



Per le tre del pomeriggio la missione era compiuta, abbiamo preso la via del ritorno stanche ma con la testa e il cuore pieni di soddisfazione e di gioia! 
E quasi quasi un giretto nei dintorni anche oggi...con questo bel sole e un altro giorno libero...Perché è proprio vero che, se inizi a camminare, non ti fermeresti più!

20 commenti:

  1. Che bello Monteveglio! Quanti ricordi! Dovrei cominciare ad andare anch'io con il CAI, ma sono troppo lenta e ho paura che mi lascino indietro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sei stata? Pensa che io, da quindici anni a Bologna, non ci ero mai stata!
      Io il Cai lo ringraziavo più che altro per averli segnati i sentieri, e per manutenerli (si dice così?) con cura, così da poter armarsi di cartina, che personalmente non son capace di leggere, e partire. Oppure ci affida a simpatiche ragazze come le feel italy :D

      Elimina
  2. quanto amo l'Appennino.......forse perchè sono nata in un microscopico, meraviglioso paese sull'Appennino marchigiano-Romagnolo, forse perche' mia figlia ha vissuto a Bologna per 5 anni ed abbiamo fatto meravigliose camminate, forse perchè la Liguria è terra di mare, sicuramente, ma ancor più è terra di monti, di Appennini...
    Mi piace camminare, mi piacciono le mie passeggiate tornando dal lavoro, costeggiando il mare, la vecchia Darsena, le barche dei pescatori, le reti, l'odore di sale e pesci.
    .....e poi raccontaci la tua camminata sulla via degli dei, che sono andata a guardarmi!
    Emanuela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh sì, anche la tua regione offre camminate stupende, e per di più c'è il mare! Ricordo un'escursione a Punta Chiappa di qualche anno fa: a pochi metri dalla meta vedemmo il nostro traghetto ripartire senza di noi e costringerci a rifare tutta la strada al contrario!

      Elimina
  3. Conosco la zona e ottima per fare qualche escursione.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, c'è solo da decidersi da dove partire :)
      Ciao Cavaliere

      Elimina
  4. Che bella camminata......e che bei posti!
    Curiosissimo il "coso" con la porticina di legno :-) ...... ma cosa sarà?....sono curiosissima!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io! Ma finora qui fanno tutti i vaghi :D
      Forse è una grossa buca delle lettere?!

      Elimina
  5. bellissima gita, il "coso" è un pozzo, il montone è bellissimo! Ora si va anche noi a camminare! Unica cosa che da soddifsazione ultimamente...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un pozzo? Non l'avrei mai detto!! Grazie Sere :)
      Anche io ultimamente sto facendo delle gran camminate, con somma soddisfazione!

      Elimina
    2. in campagna, anche dalle mie parti, sono molto diffusi pozzi fatti così... quando anche le cose più semplici erano fatte con cura...stessa cosa per i "bottinai"in cui si conservava il letame, quando eravamo piccoli ci giocavamo al "fortino" cow boys contro indiani!

      Elimina
    3. Pensa che invece a me i "rumori" di campagna, come il canto del gallo, mi ricordano case di amici di famiglia... Sono sempre stata una bambina di città, anzi di paese, e nemmeno coi nonni contadini :(

      Elimina
  6. Bellissimo giro Cri! Io a Monteveglio sono sempre stata in macchina....(eh eh eh)
    Dovrei incominciare anch'io a fare delle belle camminata fuori città....
    a presto
    Ely

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stai a Bologna anche tu Ely? Se sì, certo che devi! Abbiamo solo l'imbarazzo della scelta da queste parti :)

      Elimina
  7. che bella escursione, i miei piedi non me lo permettono più, ma ne ho fatte anch'io ai bei tempi.
    bei luoghi!
    Un abbraccio
    Nou

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh cara Nou, infatti voglio approfittare finché le gambe mi reggono :)

      Elimina
  8. Come sai adoro le escursioni in montagna o collina. Non conosco le zone che ci mostri, ma dalle foto sono incantevoli!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh sì, anche voi siete dei gran camminatori! Credo comunque che dovunque, se si sale un po', ci siano zone incantevoli!

      Elimina

Grazie per essere passato a dire la tua :)