Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2013

Cucinare le erbe spontanee: la portulaca

Immagine
Devo ammettere che sul riconoscimento delle erbe spontanee ho ancora tanto ma tanto da imparare, perciò ogni volta che aggiungo una pianta nuova al mio bagaglio ne gioisco. Questa è la storia di una piantina, molto carina, di quelle che crescono senza che nessuno le abbia piantate.
Bellini questi fiorellini gialli no? Fino all'anno scorso spuntava letteralmente sul balcone, tra le mattonelle, per cui da lì andava sradicata per forza, ché le radici in generale sono potenti e formano crepe nel pavimento. Ma quest'anno è spuntata nel vaso dell'aloe, e così l'ho lasciata lì, a far colore tra le piante grasse, che poi ha queste foglie cicciottelle che fanno sembrare un po' pianta grassa pure lei.
Poi Daria di GocceD'aria ha pubblicato questo post e io ho riconosciuto la mia pianticella dai fiorellini gialli! Così sono scesa subito in terrazza, ho fatto un ulteriore confronto tra le foto, che avevo poi cercato anche in internet per maggior sicurezza, e il mio esempl…

Cuore porta-orecchini DIY

Immagine
E anche questo lungo weekend al mare è finito, e qualcosa mi dice che era pure l'ultimo per quest'anno. Va bene così, ho assimilato quanto più iodio ed energia buona ho potuto, e in effetti l'energia me la sono portata a casa: in questi giorni ho voglia di fare, disfare, cambiare, creare...e così stamattina, detto fatto, mi sono data a un progettino che avevo in mente da più o meno un anno ma che continuavo a rimandare.
Un anno di decantazione dell'idea e 20 minuti per realizzarla! D'altronde, se non "scatta la molla", le mie idee possono anche restar lì a decantare per anni o per sempre...e la molla è stata un bellissimo paio di orecchini che la mia suocera "manidifata" mi ha confezionato all'uncinetto, anzi per la precisione al chiacchierino, e così mi son detta "Basta tenere gli orecchini in una scatola, che si perdono, si incastrano tra loro, si rovinano..." e mi sono messa all'opera.

L'ispirazione l'avevo presa da

Earth Overshoot Day 2013

Immagine
E anche quest'anno è arrivato (ieri, 20 agosto) il giorno in cui abbiamo esaurito "il budget" che la Terra ci ha messo a disposizione e che si era raccomandata di farci bastare fino al 31 dicembre.

Non solo l'abbiamo finito ben prima del 31 dicembre, ma l'abbiamo fatto anche due giorni prima rispetto all'anno scorso.
Il Global Footprint Network misura la domanda e l'offerta di risorse naturali e servizi ecologici e ha stimato che in 8 mesi abbiamo consumato le energie rinnovabile che il Pianeta è in grado di mettere a nostra disposizione per un anno. E così andiamo a intaccare il "capitale" che dovrebbe servire per il futuro e così il "conto", ossia il pianeta, si impoverisce sempre di più. Mentre fino agli anni Sessanta le risorse addirittura "ci avanzavano", è iniziato da metà anni Settanta un gap tra domanda e offerta di risorse che è cresciuto abbastanza esponenzialmente e che non sembra assolutamente accennare a una cont…

Là dove c'era un Walmart ora c'è una biblioteca

Immagine
Quale rientro migliore di quello con una buona notizia?
Siamo tornati alla base e, in attesa di qualche altro weekend al mare prima che anche quest'estate finisca, girovagavo pigramente per il web e mi sono imbattuta in questa notizia, che in realtà risale alla fine del 2011 ma che ho scoperto solo ora, e che mi ha stampato un sorriso sul viso.
A McAllen, in Texas, è stato ristrutturato un vecchio Walmart abbandonato (avete presente la famosa catena di supermercati statunitense?) di più di 11.000 metri quadri, per essere trasformato nella più grande biblioteca del suo genere degli Stati Uniti. 
Gli architetti hanno sostituito l'ambiente freddo del supermercato con divisori trasparenti, poltrone colorate, mosaici, fontane all'esterno, rendendo il posto decisamente accogliente e rilassante. La biblioteca è inoltre fornita di diverse sale congressi, sale studio, una galleria d'arte, una caffetteria e non poteva mancare un ampio spazio dedicato ai bambini con alcuni ambien…

Le piccole vacanze

Il sole, a partire da oggi, girerà in giro per l'Italia.
Girerà alla ricerca di affetti, di sole, di bagni al mare, di passeggiate in montagna, di relax, di luoghi familiari e di posti sconosciuti, di cibo buono e di qualche buon bicchiere,
Ci giochiamo il nostro bonus di inquinamento automobilistico, 15 giorni in un anno si potranno concedere anche ai più virtuosi...o no?

Buon agosto a chi è in vacanza e a chi non lo è: qualsiasi cosa stiate facendo...d'estate è meglio!