Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2015

Di malumori e torte di frutta

Immagine
Accidenti da quanto tempo non scrivo! E va beh, chevelodicoaffare... Il Natale in libreria è iniziato da almeno due settimane, nel frattempo sto cercando di star dietro a un altro progetto di cui non è ancora il caso di parlare, e, se devo dirla tutta, ultimamente ci si mette anche l'umore. Sarà il freddo, sarà lo stress, sarà la stanchezza, saranno gli ultimi angoscianti fatti di cronaca e tutto ciò che implicano, sta di fatto che il sole gira poco e male ultimamente da queste parti. Anche se poi mi viene da pensare che il tempo trascorso di malumore sia tempo sprecato e questo di solito mi porta a due tipi di reazione opposti 1) Aumento del malumore dovuto alla frustrazione per la consapevolezza di stare sprecando il mio tempo 2) Ricerca della (di solito inesistente) causa concreta del malumore, conseguente pronuncia della catartica frase "Ma chi me lo fa fare?" e sorriso, all'inizio un po' forzato poi sempre più spontaneo, alla vita. Perchè poi quanto è vero…

Come ti neutralizzo il raffreddore

Immagine
Mercoledì sera, nel centro sociale in cui siamo andati a fare la spesa, abbiamo incontrato un paio di amici, coi quali siamo rimasti seduti in cortile a bere birra, smangiucchiare, fumare tabacco e chiacchierare. Ora è vero che questo novembre è a dir poco anomalo e che le temperature sono (inquietantemente) alte, ma ciò non toglie che fare serata stando ferma all'aperto possa farti andare a letto con quel sospetto pizzicore alla gola e farti svegliare il giorno dopo con un più deciso mal di gola e il naso totalmente chiuso. Va beh, tanto era giorno libero...aaaargh!!!!!!!! Non ho mai dimenticato una frase che ho letto su un vecchio libro di rimedi naturali, che dice più o meno così: "Il raffreddore passa in una settimana se prendi medicine e in sette giorni se non ne prendi". In effetti, una volta che il raffreddore te lo sei preso, te lo tieni e quel che puoi fare è alleviare i sintomi e aiutare il tuo corpo a contrastarlo. Io in questi casi, oltre a starmene al caldo…

La TAV sul banco degli imputati

Immagine
Su facebook, dopo l'acusa di istigazione al sabotaggio mossa a Erri De Luca, è nato un gruppo di sostegno e informazione che si chiama #iostoconerri, e che io seguo. Proprio tramite la bacheca del gruppo sono venuta a conoscenza di questa simpatica notizia: a finire sul banco degli imputati, dopo l'assoluzione dello scrittore, è il progetto stesso della linea ferroviaria Torino-Lione, insieme ad altre grandi opere di dubbia reale utilità (ove per utilità si intenda il bene comune di popoli e territori e non quello dei costruttori). Il tribunale che giudicherà l'opera è il Tribunale Permanente dei Popoli, un organo fondato nel 1979 a Bologna dalla Fondazione Basso e deputato ad assicurarsi che l'economia mondiale non finisca per ledere i diritti dei popoli. Più in generale interviene, su richiesta, dove si senta l'assenza del diritto internazionale nella tutela dei popoli. Il TPP non ha ovviamente reale potere giuridico, le sue sentenze non mandano in galera nessun…